L’ambiente fisico e le valenze geologiche del territorio del Golfo di Castellamare

Terrasini PA – Il Polo Museale regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, presenta la conferenza “L’ambiente fisico e le valenze geologiche del territorio del Golfo di Castellamare”.

Il Golfo di Castellammare costituisce il principale golfo ubicato lungo la costa settentrionale della Sicilia.
Esso è delimitato ad est dal promontorio di Capo Rama e ad occidente dalla penisola di Capo San Vito. Dal punto di vista geologico entrambe le penisole sono costituite da rocce di natura prevalentemente calcaree, appartenenti alle successioni mesozoico-terziarie del complesso dei Monti di Palermo e dei Monti di Trapani. La presenza di tali rocce ha determinato lo sviluppo di falesie costiere che assumo notevole importanza sia per gli aspetti geomorfologici sia per quelli paesaggistici. Nella parte più interna del Golfo si susseguono ampie spiagge intervallate da promontori rocciosi.  Nel golfo sfociano alcuni corsi d’acqua tra i quali spicca il Fiume San Bartolomeo (o Fiume freddo) che è quello caratterizzato dal più ampio bacino idrografico.

Nella presentazione, oltre a delineare brevemente i caratteri fisici del territorio, vengono evidenziale alcune aree che, per le valenze geologico-naturalistiche, presentano caratteri di interesse e possono costituire un’area da attenzione sia per studi futuri sia anche in funzione di una loro fruibilità. In particolare vengono descritte le falesie di Cinisi e Terrasini, il geosito di cava Cappuccini di Alcamo, le Terme segestane e l’imponente frana di Scopello.

– Segue locandina –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *