RESIDENZE D’ARTISTA A USTICA 2017 DAL 2 AL 13 LUGLIO

Nell’ambito dei propri compiti istituzionali e della valorizzazione e promozione  del patrimonio il Polo Museale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo intende rilanciare le attività dello Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia con la realizzazione di progetti di residenze  rivolti agli artisti che fanno parte dell’Archivio SACS.

Le residenze d’artista sono un fenomeno internazionale abbastanza recente che negli ultimi anni ha conosciuto una incredibile proliferazione. Ciò che in origine era stato pensato come un premio individuale, una borsa di studio di tipo universitario, è divenuto una rete capillare che apparentemente prefigura l’esistenza di una “comunità” artistica internazionale in perenne spostamento.

Resident, in inglese e in italiano, esprime una permanenza in un dato luogo. E’ qualcosa di più del semplice domicilio che esprime una temporanea appartenenza ad un luogo. Il residente ha a che fare, oltre che con l’esterno, anche con l’interno di un luogo o di una città o di un Paese.

Rispetto al modello storico ed occidentale del Grand Tour (quando gli artisti nordici assumevano temporaneo domicilio in Italia) le residenze avviate dal progetto espositivo hanno l’intenzione e lo scopo di documentare le possibili trasformazioni di un’opera d’arte all’interno di uno spazio altro; naturalmente qualcosa di più di una semplice documentazione di un viaggio o di una cronaca (alla maniera di uno scribe resident).

Tutti gli artisti coinvolti nell’iniziativa sono accomunati da una marcata relazione con la realtà contemporanea e con le sue immagini sociali. A questa loro predisposizione “residente”, si è aggiunta, in maniera sorprendente e significativa, una corrispondenza con il luogo di residenza, attraverso i loro progetti realizzati e presentati poi in mostra.

Le residenze, i progetti avviati e poi realizzati si sono dimostrati, alla fine, una straordinaria occasione per “far vedere” come l’opera d’arte possa essere uno dei rari strumenti per dar forma e contenuto al “Comune”, ad un’area geografica come quella mediterranea.

L’occasione si è posta quest’anno accogliendo la proposta dell’Associazione Lunaria Onlus A2, con il presidente Anna Russolillo e l’Associazione Villaggio Letterario presidente Lucia Vincenti e la società gerente del Villaggio Punta Spalmatore di Ustica Dafne Srl nella persona dell’amministratore Bruno Migliaccio che ospita gli artisti che organizzano la rassegna Ustica Villaggio Letterario, che ha offerto il proprio sostegno con ospitalità, trasporti e materiali alla realizzazione di un progetto di residenza d’artista, per un progetto di cui si è chiesto finanziamento al superiore Dipartimento.

Pertanto, si intende realizzare  una residenza d’artista, durante la rassegna di arte, eventi, musica, teatro, cinema, dibattiti, “Ustica Villaggio Letterario” giunta alla Terza edizione, rivolta a giovani artisti dell’Archivio S.A.C.S. dal 2 al 13 luglio presso la struttura di Punta Spalmatore, al fine di poter realizzare durante il soggiorno le produzioni artistiche frutto della loro esperienza e riflessione elaborata sull’isola di Ustica. I giovani saranno guidati da un curatore, individuato in Chiara Modìca Donà Delle Rose che ha mostrato la sua disponibilità a seguire il progetto e da un guest artist.

Le opere prodotte saranno esposte a Ustica durante la manifestazione “Ustica Villaggio Letterario” e a Palermo presso Museo Riso da settembre/ottobre in poi.

Gli artisti individuati dalla  Direttrice del Museo (sono stati individuati gli ultimi inserimenti nell’Archivio SACS 2017) sono: Gandolfo Gabriele David, Claudia Di Gangi, Grazia Inserillo, Paolo Madonia, Luciana Picchiello, Barbara Risica, Primo Vanadia, Maria Felice Vadalà e Giacomo Rizzo come guest artist.

Scarica il pieghevole

____________
Segue galleria fotografica

4 thoughts on “RESIDENZE D’ARTISTA A USTICA 2017 DAL 2 AL 13 LUGLIO”

  1. La residenza a Ustica mette in luce un’attività del SACS, archivio degli artisti siciliani, che mira a valorizzarli attraverso le residenze d’artista ma anche gli scambi di residenza da Fiumara d’arte a Villa Empain a Bruxelles a Selinunte ….. Il confronto con curatori di chiara fama e con gli altri artisti è un eccezionale strumento di crescita.
    La disponibilità di Anna Russolillo che ha ospitato l’ultimo gruppo selezionato dalla Commissione nell’ambito del suo programma ha prodotto ottimi risultati.
    Chiara Donà dalle Rose li ha guidati ed è riuscita a creare un gruppo coeso con l’aiuto dei docenti che hanno incontrato a Ustica.

    La direttrice del Polo Valeria Li Vigni

  2. Gli artisti stanno lavorando con passione ed interesse. In questi giorni abbiamo lavorato in grande compartecipazione condividendo emozioni sensazioni e riflessioni su questo bellissimo luogo. Tutti gli artisti, compresa io, ci siamo lasciati compenetrare da questo posto e dalla gentilezza delle persone del luogo. I lavori sono a buon punto e non è facile in così pochi giorni. Ogni artista ha seguito il suo personale canto delle sirene. Qualche giorno fa in una riunione di gruppo, dopo numerose puntuali con ciascuno di loro, ha evidenziato una forte coesione tra gli artisti in residenza oggi fortemente legati che per me dal punto di vista curatoriale sono una bella risposta e conferma della forza dell’esperienza residenza d’artista. Un grazie alla Dott.ssa Valeria Li Vigni, Anna, Lucia, Franco, Donata e tutto lo staff Riso e Punta Spalmatore per il loro supporto.

    La Curatrice Chiara Modica Donà dalle Rose

  3. Complimenti alla dott.ssa LiVigni che ha portato avanti questa splendida iniziativa che dà la possibilità agli artisti partecipanti di mettere in luce la propria opera e la propria capacità personale mettendo in risalto bellezze e particolari della bellissima isola di Ustica poco conosciuta dal turismo nazionale.

  4. Sono contenta dell’andamento positivo della residenza ad Ustica, che è frutto della volontà e della sinergia di coloro che credono nell’impegno costruttivo e creativo di attività culturali e produttive tra pubblico e privato, ormai indispensabile e imprescindibile. Un grazie ad Anna, Lucia per il sostegno e a Chiara, che ha abbracciato con passione la curatela di questo progetto. Attendiamo la mostra a Ustica dei lavori realizzati, che già si preannunciano molto interessanti e poi qui a Palermo a Palazzo Riso. Un caro saluto e un grazie agli artisti tutti.

    Donata Fasone
    Responsabile Archivio S.A.C.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *