IL BRANCACCIO DI PALERMO DAGLI ANNI NOVANTA AD OGGI: UN’ANALISI DEL QUARTIERE

Palermo – Mercoledì 5 giugno 2019 alle ore 17:00 nella Sala Kounellis di Palazzo Belmonte Riso (Corso Vittorio Emanuele, 365), il Polo Museale Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo – in collaborazione con le Acli di Palermo, il Centro di Accoglienza Padre Nostro ed il Circolo Acli « Padre Pino Puglisi, presenta l’incontro dal titolo “Il Brancaccio di Palermo dagli anni novanta ad oggi: un’analisi del quartiere”.

L’iniziativa inserita all’interno del progetto C.S.T. – ACLI Palermo 2 – Centro di Sviluppo Territoriale del circolo Acli Padre Pino Puglisi e del partner esterno il Centro di Accoglienza Padre Nostro, che ha previsto attività di consulenza, di animazione di comunità, e di ricerca-azione sul territorio di Brancaccio.

Un progetto che vuole contribuire a mettere in risalto non più solo il degrado e le criticità territoriali, ma le risorse del territorio, la progettualità di un quartiere  della periferia sud della città, affinché venga raccolto il messaggio, che anche da un luogo caratterizzato da ampie zone connotate da condizioni di grave disagio economico e sociale, con una forte povertà educativa, si possa scorgere  luoghi di bellezza, di promozione umana e culturale, frutto di quella condivisione sociale, vivendo il quartiere incrementandone la presenza demografica per una nuova rinascita, così come l’esempio di Palazzo Belmonte Riso che da dimora storica, lunghi anni di degrado e completo abbandono, si è rimesso in gioco diventando il Museo regionale d’arte moderna e contemporanea riconosciuto in tutto il panorama artistico e non.

“Questa iniziativa-dichiara Nino Tranchina, presidente delle Acli di Palermo- nasce anche per dar voce ai giovani laureati, con la diffusione delle tesi particolarmente significative, che mantengono alti i riflettori sulle problematiche quotidiane della nostra comunità del nostro territorio. Questo lavoro di Rosalinda Sanfilippo, vuole stimolare quella crescita sociale per diffondere il vivere “meglio” anche in quei quartieri troppo spesso stereotipati di terra di confine dove l’illegalità è l’unica regola conosciuta.”

Ingresso libero fino ad esaurimento posti a sedere.

Comunicazione:
Polo Museale Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo
Ludovico Gippetto +39371 3910167  +39091320532 (int.211)
cerimoniale@poloartecontemporanea.it

Sito web:
Polo Museale Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo
https://www.poloartecontemporanea.it/
Lorenzo Calì | lorenzo.cali@regione.sicilia.it

Museo Riso:
Personale di custodia
+ 39091587717

____________
Segue invito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *