L’archivio S.A.C.S.

Lo Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia, S.A.C.S., è nato con la finalità prioritaria di promuovere in Italia e all’estero la giovane arte siciliana, attraverso lo sviluppo di una rete di interscambio internazionale. Lo “sportello” qualifica una realtà importante del Museo sia come archivio che come agenzia. Difatti, sin dalla istituzione del Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Palazzo Riso, una delle sue attività principali è stata quella di creare una sezione operativa dedicata al censimento e alla promozione degli artisti siciliani. Anche in questo caso censimento e promozione rivelano una volontà precisa che alla raccolta di materiali e documentazione abbina una rigorosa intenzione di rendere visibili tali materiali.

In qualità di “sportello”, S.A.C.S. ha offerto, una serie di iniziative e attività a servizio della giovane creatività siciliana, a partire dal supporto organizzativo per la realizzazione di apposite schede artista e curricula e l’acquisizione di un metodo professionale di auto-presentazione. La ricognizione e il monitoraggio costante del panorama artistico contemporaneo dell’isola ha portato alla creazione di un archivio, che attualmente conta la presenza di oltre un centinaio di artisti siciliani e che presto sarà consultabile anche on-line, in modo da garantire ampia visibilità ai dati e promuovere l’utilizzo delle informazioni da parte di curatori e critici internazionali.

Gli incontri con curatori e operatori internazionali, i workshop, le conferenze, non solamente hanno costituito occasioni di confronto critico, ma hanno aperto la strada a successive, possibili, realizzazioni di progetti tra istituzioni pubbliche e private in rete che vedano coinvolti giovani artisti siciliani. Dare vita ad un sistema di promozione della giovane arte siciliana in grado di adeguare la realtà siciliana alle realtà di tutto il mondo, radicarsi nei circuiti internazionali con la propria identità territoriale, e offrire alle giovani generazioni sempre nuove e stimolanti opportunità di crescita culturale e professionale, questi gli obiettivi di grande respiro che si prefigge il Museo Riso operando, attraverso S.A.C.S. e la Rete del Contemporaneo, su una scena artistica giovanile da più voci riconosciuta tra le più interessanti e promettenti d’Italia.

Lo Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia, S.A.C.S., costituisce lo strumento più dinamico del Museo, rivolto ai giovani artisti siciliani o che hanno con la Sicilia un forte legame, un archivio non solo pensato per la conservazione, ma bensì concepito per essere un’opportunità di promozione e sostegno degli artisti, una finestra aperta sul mondo.

Il Museo nel 2016 a continuato riordinare il materiale cartaceo e digitale dell’Archivio e sono stati effettuati gli aggiornamenti, man mano che sono stati raccolti tramite corrispondenze via mail con gli artisti o consegne brevi manu. E’ proseguita l’attività del Museo in raccordo con il Comitato Tecnico Scientifico, creato proprio per la valutazione degli artisti, formato dal Presidente di Amici di Riso, Maurizio Carta, dai Direttori delle due Accademie di Catania e Palermo, Virgilio Piccari e Mario Zito, e dai rappresentanti delle più rappresentative fondazioni di arte contemporanea siciliane: Vincenzo Fiammetta per la Fondazione Orestiadi di Gibellina, Antonio Presti per Atelier sul Mare di Castel di Tusa, Antonio Pusateri per Fabbriche Chiaramontane di Agrigento.

E’ stata formulata una scheda di valutazione improntata a criteri oggettivi basati su un giudizio a punteggio da 0 a 100 che prende in esame la produzione artistica del candidato nel suo complesso, l’avere partecipato a mostre personali o collettive o a programmi di residenze, avere opere in musei pubblici e collezioni private. Si è stabilito un punteggio minimo per l’inserimento in SACS di 55 punti. Fondamentale inoltre la suddivisione degli artisti in tre fasce di età: junior fino a 35 anni; medio da 36 a 45 anni; senior da 46 in poi.

Importante anche la volontà di costituire una sezione “storica” dell’Archivio degli Artisti siciliani.
Sono state raccolte le nuove istanze per i nuovi inserimenti e si è chiesto anche al CTS di individuare nuovi candidati per incrementare l’Archivio in vista della prossima valutazione che avverrà entro la fine dell’anno.
Per quanto riguarda la realizzazione del sito, si è lavorato a inizio del 2016 a definire la struttura informatica compatibile con la piattaforma regionale. Si sono raccolti i materiali aggiornati che dovranno essere caricati sul sito, la dove è stato possibile compatibilmente alle risposte degli artisti.

Nel mese di luglio 2016 la nuova riorganizzazione del Museo in Polo, con l’integrazione del Museo di Terrasini, ha portato l’acquisizione di una professionalità esperta nel campo informatico, per cui si è proceduto con la realizzazione del nuovo sito del Polo e di conseguenza anche di SACS. Si sta attualmente lavorando all’implementazione del nuovo software, per poi procedere alla migrazione e al caricamento dei dati in continuo aggiornamento.

Scarica i moduli:

Scheda valutazione
Scheda artista
Liberatoria